ANGEL RODRIGUEZ DALL'AUSTRALIA

la mia opinione e la mia storia: non vale la pena morire per arrendersi ai propri appetiti

Il mio nome è Angel Rodriguez. Sono di origine spagnola, ma sono nato in Australia. 

Questa è la mia storia circa la mia esperienza con il Laetrile/vitamina B17 qui in Australia.

Ho 34 anni, sono ingegnere, ed ho una passione per tutto ciò che ha a che fare con la natura, specialmente per le erbe naturali e i rimedi che ho imparato da mia mamma. Lei è del sud America, e ha utilizzato la medicina della natura per tutta la sua vita per trattare tutti i tipi di malattie o malesseri.

LA MIA STORIA: 1997-1999

Verso la fine del 1997 a mio padre fu diagnosticato un cancro all’intestino, che gli venne rimosso chirurgicamente con un’operazione che – a detta dei dottori – fu di successo. Più tardi, nel 1999, durante un check-up di routine, fu informato che delle cellule cancerogene ancora circolanti nel sangue avevano causato una metastasi del cancro al suo fegato, nella forma di un tumore più grande e due più piccoli. Fu inoltre avvisato che non c’era alcun trattamento medico conosciuto che potesse essere efficace per questa situazione. La sola opzione possibile era tentare con la radio-terapia, o se voleva poteva sottoporti ad un trattamento sperimentale chimico fatto unitamente alle radiazioni, che aveva potenziali seri effetti collaterali, ed era senza garanzia di poter trarre un qualche beneficio da tale sperimentazione.

Io non riuscivo a realizzare pienamente la gravità della situazione, e allora chiesi nuovamente all’oncologo quali benefici mio padre potesse realmente trarre da questi trattamenti. Lui mi rispose: “da 0 a 30% di possibilità di avere qualche risultato positivo, ma realisticamente il risultato poteva essere dello 0%. Almeno lui fu onesto.

I medici informarono la mia famiglia che il cancro al fegato è considerato uno dei tumori a crescita più rapida, e in tal modo noi dovevamo sapere che mio padre avrebbe avuto ancora 12-18 mesi ancora da vivere.

La mia prima reazione fu di pensare: “Nessuna soluzione”. Io mi rifiutai di credere che Dio non avesse – da qualche parte, in qualche modo in natura – qualche tipo di trattamento naturale e di rimedio per il cancro. L’inutile tentativo dell’uomo di conquistare questa malattia aveva ovviamente fallito per la mia famiglia. Sicuramente Dio doveva avere qualcosa in natura che poteva uccidere il cancro …

E’ durante questo tempo che io ricevetti una random-email da uno dei miei amici, che mentre stava viaggiando sul web capitò nel sito www.apricotsfromgod.com . Io studiai questo sito attentamente e lessi con attenzione tutto quanto aveva da dire, e trovai a trovare molte dichiarazioni scettiche che mi trovavano d’accordo. Da qui io incrementai la mia conoscenza sulla vitamina B17 da altri siti web, ed acquistai tutti i libri ed il materiale da leggere che potevo trovare sull’argomento. Sebbeno all’inizio fossi scettico, è stato infine scoprendo l’Oasis of Hope Hospital del dott. Contreras in Messico e cosa sono stati in grado di costruire come pionieri del Laetrile che mi ha totalmente convinto che “questo funziona”. Specialmente mi convinsi dopo aver letto la testimonianza di Donald Factor (figlio del gigante dei cosmetici Max Factor) e della sua storia sul cancro. Più cercavo, più trovavo storie e testimonianze di persone che hanno sconfitto il cancro con la terapia nutrizionale della vitamina B17, a centinaia!

L’INIZIO DEL 2000

Così io cominciai a comprare ogni libro e video, ogni risorsa sulla vitamina B17/Laetrile prododotta negli ultimi 40 anni, per approfondire questo argomento. Comincia a pormi tutte le seguenti ovvie domande:

- Se questo funziona, perché è illegale?

- Se così tanti dottori lo hanno utilizzato con grande successo, perché questo insabbiamento e una tale persecuzione medica contro chi lo adotta?

- Perché non è conosciuto da tutti?

Quanto ho scoperto era al contempo eccitante e scoraggiante. Era eccitante aver scoperto che al mondo ci sono stati (e ci sono) molti dottori che hanno usato la vitamina B17 con successo e che hanno documentato i loro interessanti successi con foto, relazioni scientifiche, ecc. Era scoraggiante perché per la prima volta nella mia vita sono stato introdotto nel mondo delle case farmaceutiche e nella loro reale agenda dei profitti. Era scoraggiante perché ho scoperto che la vera corsa del governo contro il cancro – che si suppone fatta al fine di trovare una cura – era invece fatta a letto con le case farmaceutiche, ed il pubblico non viene a conoscenza e neppure sente parlare della gran parte della corruzione che avviene nei retroscena. In breve, ho scoperto che le medesime persone impiegate delle grandi case farmaceutiche erano anche negli organismi governativi di controllo della salute pubblica e delle associazioni per la lotta contro il cancro. 

 

VUOI LEGGERE TUTTA LA TESTIMONIANZA? scarica l'allegato

Download
test_angel.pdf
Documento Adobe Acrobat 886.3 KB