TERAPIA NUTRIZIONALE TOTALE

tratto da "Alive & Well" del dottor Philip Binzel

Gli enzimi in prima linea di difesa, i nitrilosidi in seconda linea.

 

Molti ricercatori nello studiare le cause che generano il cancro hanno scoperto che il nostro corpo possiede una propria normale linea di difesa contro la formazione e la proliferazione delle cellule maligne, e sono stati anche in grado di descrivere in modo preciso in quale modo funziona questo meccanismo.
Questi ricercatori scoprirono che le cellule cancerogene sono rivestite di una membrana proteica, e che era questa membrana proteica che impediva alle normali difese del corpo di arrivare fino alle cellule maligne. Scoprirono che – se si riesce a dissolvere questa membrana – i leucociti (globuli bianchi, che costituiscono la normale linea difensiva del nostro sistema immunitario) sono in grado di distruggere le cellule maligne. Hanno scoperto che ci sono due sostanze che sono in grado di dissolvere facilmente questa membrana che protegge le cellule maligne, e queste sono gli enzimi Tripsina e Chimotripsina.
Questi enzimi sono secreti dal Pancreas. Gli enzimi Tripsina e Chimotripsina, quindi formano la prima linea di difesa contro il cancro.
Cos’è un enzima? Un enzima è un catalizzatore biologico. Cos’è un catalizzatore? Tornando indietro alla chimica studiata nelle scuole superiori, si può ricordare quale è la definizione di “catalizzatore”: un
catalizzatore è una sostanza che causa una reazione chimica, senza prendere parte alla reazione chimica stessa. Nel nostro corpo ci sono innumerevoli enzimi, i quali sono responsabili di centinaia di
reazioni chimiche che devono occorrere affinchè il corpo funzioni al meglio.

 

La seconda linea di difesa: i nitrilosidi

 

Oltre allo scoprire che gli enzimi Tripsina e Chimotripsina formano la prima linea di difesa contro il cancro, il dottor Ernst Krebs Jr ed altri scoprirono che il nostro corpo ha una seconda linea di difesa
contro questa malattia, formata da un gruppo di sostanze chiamate “nitrilosidi”. Le cellule maligne hanno in sé un enzima chiamato Beta-glucosidasi che – quando entra in contatto con i nitrilosidi – li converte in due molecole di glucosio, una molecola di benzaldeide, ed una molecola di acido cianidrico (HCN).
Originariamente si credeva che solo l’acido cianidrico fosse tossico per le cellule maligne, ma prove recenti hanno dimostrato che, mentre l’acido cianidrico può esercitare qualche effetto tossico, è la benzaldeide che risulta essere estremamente tossica per le cellule maligne.
Quello che è estremamente significativo riguardo a questa reazione, e che si tratta di una reazione selettiva. Infatti solo le cellule maligne contengono l’enzima Beta-glucosidasi, e così la Benzaldeide e l’acido cianidrico vengono rilasciati solo in presenza di cellule tumorali. Le cellule normali contengono invece in gran quantità l’enzima Rodanese, che converte i nitrilosidi in cibo per il corpo.
I ricercatori hanno scoperto che tutti noi probabilmente abbiamo formazioni maligne diverse volte nella nostra vita. Ma se le nostre difese immunitarie funzionano bene, è il copro stesso che uccide le cellule
cancerogene, e noi non verremo mai neanche a conoscenza di quanto è accaduto. Ma se c’è una rottura nel meccanismo di difesa quando le cellule maligne si formano, non c’è nulla che possa prevenirne la proliferazione, quindi presto ci sarà un tumore nel nostro corpo.
Che cosa può causare – tra l’altro – questa rottura nel meccanismo di difesa del nostro corpo? Supponete di essere una persona che mangia grandi quantità di proteine animali: per digerirle occorre
una gran quantità degli enzimi Tripsina e Chimotripsina. E’ possibile che voi, allora, stiate usando tutta – o quasi tutta – la quantità a voi disponibile di enzimi pancreatici al fine di digerire q
ueste proteine, e che
non ne rimanga affatto per innescare le altre reazioni chimiche del corpo. In questo modo, voi avrete perso la vostra prima linea di difesa.
Supponete ancora di essere una persona che ha una dieta bassa o nulla in contenuto di nitrilosidi. Questo è molto probabile, la dieta comune né è quasi del tutto mancante oggi. Il miglio, alto in contenuto di nitrilosidi, è stato largamente sostituito dal grano, che non contiene nitrilosidi. Una volta si era soliti nutrire il bestiame con grandi quantità di erba, alta in nitrilosidi. Oggi diamo al bestiame soprattutto grano
ed altri mangimi. Perciò, diventerete una persona che ha perso la prima linea di difesa naturale contro il cancro a causa di una dieta ad alto contenuto di proteine animali, e che non ha neppure la seconda linea di difesa a causa di un’alimentazione priva o povera di nitrilosidi. A questo punto le cellule maligne potrebbero fare la loro apparizione, ma non ci sarà nulla che possa arrestarne la crescita. Il risultato? Un tumore!
A questo punto – come ha detto il dottor Krebs, voi potrete rimuovere il tumore … Ma se non correggerete il difetto nel tuo meccanismo di difesa, il tumore tornerà di nuovo.

 

Vuoi leggere tutto l'articolo? scarica l'allegato!

SCARICA L'ALLEGATO

Download
terapia binzel
terapia_binzel.pdf
Documento Adobe Acrobat 65.6 KB