La terapia metabolica

Al giorno d’oggi c’è una speranza fondata di vivere liberi dal cancro? Ci sono speranze di evitare che il cancro rovini così tanta gente? Ci sono speranze per quelli che sono già caduti nei suo

In questa sezione del sito si parla della TERAPIA METABOLICA, dell’approccio multifunzionale al cancro, seguito ormai in molti centri in tutto il mondo (scarica l'allegato per avere la lista dei centri).

Come capirete meglio leggendo, la Terapia Metabolica consiste nel combattere il cancro attraverso più strade contemporaneamente: una dieta appropriata e terapie mirate che rinforzino le difese naturali del corpo contro la malattia, la detossificazione dell'organismo per renderlo pronto ed efficiente per la "battaglia", l'uso di agenti antitumorali e delle più sofisticate tecnologie moderne per distruggere il tumore. Va da sè che questi principi possono essere applicati anche da chi desidera solo prevenire il tumore, infatti mantenere un corpo sano, pulito e forte aiuta chiunque ad ammalarsi meno, e ad evitare anche spiacevoli disfunzioni metaboliche, compreso il cancro.

Abbiamo deciso di fare specifico riferimento al lavoro fatto nei passati 60 anni nel campo della Terapia Metabolica dai dottori Ernesto e Francisco Contreras, nel loro ospedale a Tijuana in Messico,l’Hoasis of Hope Hospital

La scelta è caduta su questo centro, innanzitutto perchè lo stiamo frequentando, e quindi possiamo parlare con cognizione di causa. Personalmente abbiamo scelto di affidarci alle loro cure per molti motivi. Il primo è che l'Oasis of Hope si occupa di questo approccio multifunzionale al cancro da oltre 60 anni, e l'equipe ha un esperienza che non ha eguali in tutto il mondo. Inoltre, noi siamo stati conquistati dall’amore e dalla passione che hanno sempre guidato – e che ancora guidano – il lavoro di questo centro, che si occupa della salute dell’intera persona, spirito-anima-corpo, proprio come Dio ha stabilito: 

“ Or il Dio della pace vi santifichi egli stesso completamente; e l'intero essere vostro, lo spirito, l'anima e il corpo, sia conservato irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo” (1Tessalonicesi 5:23)

La competenza e la dedizione ai loro pazienti di Ernesto e Francisco Contreras e della loro preziosa equipe hanno fatto del loro centro un’oasi di speranza per molti malati di cancro, anche in stadio terminale, ed anche per noi, che da oltre 10 anni combattiamo questa battaglia, e che di esperienza in merito alla bontà delle soluzioni ce ne siamo fatta.

Leggendo la terapia proposta ed i motivi che la supportano capirete che non si tratta affatto di “medicina magica” (come qualcuno spregiativamente e con ignoranza e superficialità la definisce), ma di reale competenza e di determinazione a combattere una malattia che ha invece paralizzato il resto della medicina tradizionale.

Ci auguriamo che la lettura di questo approccio al cancro possa spingere i nostri medici a lasciarsi coinvolgere dal rinnovamento e dalla speranza che esso porta con sè, e a informarsi opportunamente sulla terapia metabolica. Se essa diventasse altamente richiesta dai pazienti e supportata dagli stessi medici, finalmente sarebbe possibile averla disponibile anche in Italia, senza alcun bisogno di rivolgersi altrove. 

I cambiamenti – come ci dice la storia – quasi sempre avvengono partendo “dal basso”, da noi quindi, da coloro che si trovano nel bisogno. E noi, quali pazienti, stiamo cercando di fare la nostra parte …

Per i medici che fossero interessati a conoscere nuove cure efficaci e dignitose da proporre ai propri pazienti oncologici, e ad approfondire dunque la loro formazione sulla terapia metabolica, sappiano che ogni anno si tiene a proposito informativo la Convenction della Cancer Control Society (clicca qui) , a cui partecipano medici da tutto il mondo. 

Noi non siamo nè dottori nè esperti del settore. Ma Dio ci ha provvisto di senno e intelligenza per comprendere la realtà che ci circonda, e per questo non possiamo ignorare quanto vediamo e ascoltiamo intorno a noi. Inoltre noi siamo dei "pazienti", e come tali abbiamo il privilegio di poter parlare di quello che abbiamo direttamente sperimentato in dieci anni di cammino con il cancro. 

Ci sentiamo in dovere di parlare ai nostri "colleghi" pazienti e alle loro famiglie delle cure alternative per il cancro, per il solo fatto che esistono, sono efficaci, ed hanno estremo rispetto della nostra dignità. Esse non devono per forza "soppiantare" la medicina ufficiale, ma possono certamente essere di ottimo supporto, consentendo di prevenire il cancro, o di aiutare i pazienti ad avere un corpo forte e reattivo durante la battaglia.

Bene, allora vi auguriamo buona lettura! … e buona ritrovata speranza!