Sì, possiamo liberarci dal cancro

commenti tratti dal libro di F.Contreras "Vivere liberi dal cancro. Una speranza concreta" edito in Italia da Editrice il Dono

Dice il dott. Francisco Contreras:

“Le statistiche sembrano essere schiaccianti contro le persone affette da cancro. Solo negli Stati Uniti ogni minuto muore un ammalato di cancro. Il che significa che secondo tali dati circa 560.000 persone sarebbero morte nel 1999 nel paese più avanzato del mondo a livello tecnologico. Milioni di persone soccombono ogni anno a causa del cancro in tutto il mondo. Paradossalmente sembrerebbe che più sappiamo sul cancro e più ne rimaniamo vittime.
Al giorno d’oggi c’è una speranza fondata di vivere liberi dal cancro? Ci sono speranze di evitare che il cancro rovini così tanta gente? Ci sono speranze per quelli che sono già caduti nei suoi devastanti artigli?Sì, io credo che possiamo liberarci dal cancro. Non è una sciocchezza, né semplice retorica ottimista ciò che sto dicendo. C’è veramente la speranza di vivere senza cancro. Ho trovato che possiamo restare vittime del cancro o possiamo rialzarci vittoriosi su di esso. E nella maggior parte dei casi è una questione di scelta!
Permettetemi di presentarvi attraverso questo libro un arsenale di strategie d’avanguardia che vi aiuteranno a liberarvi dagli artigli del cancro. Prevenire il cancro, prima di ammalarsi, è la forma più efficace di vivere senza di esso, ma quando la prevenzione non è più un’opzione, non è mai troppo tardi per combatterlo o perfino per debellarlo. 
Permettetemi di condividere con voi le mie esperienze con strategie di avanzata efficacia, sia convenzionali che alternative. Queste terapie non sono solo dirette a combattere i tumori, ma sono rivolte all’intera persona – al corpo, all’anima e allo spirito – e procurano risorse fisiche, emotive e spirituali per aiutare gli individui a trionfare in questa battaglia tra la vita e la morte”…

TRATTO DA: Francisco Contreras, Vivere liberi dal cancro. Una speranza concreta, 2003, Editrice il Dono (titolo originale: Hope of living cancer free) clicca qui