L'AVOCADO (Persea Gratissima)

Un frutto davvero nutriente e ricco di qualità

E' originario del Messico, infatti sembra che l'origine del nome sia azteca. Oggi viene coltivato principalmente in Israele, Sud Africa e Spagna, ma è anche prodotto negli Stati Uniti e in tutti i paesi tropicali. Gli avocado crescono in tutti i paesi tropicali. In USA crescono più di 20 varietà di avocado, piuttosto differenti come forma, grandezza, colore e aspetto della buccia. 
I più saporiti e ricchi di grasso sono quelli piccoli, a forma di pera e con la buccia liscia e scura.

 

 

 

Disponibilità

Gli avocado sono disponibili tutto l'anno, poiché vengono importati da tutto il mondo.

Guida all'acquisto

Gli avocado sono frutti poco conosciuti in Italia, quindi sono molto costosi e spesso è difficile trovarne di buona qualità. Spesso sono venduti acerbi, quindi bisogna acquistarli diversi giorni prima del consumo. 
Prima di acquistarlo, esercitate una lieve pressione con il pollice sulla superficie del frutto. Se è duro come un sasso, bisogna farlo maturare alcuni giorni. Se la buccia cede senza lasciare alcun solco, è pronto per essere mangiato. Se la buccia lascia un piccolo solco dopo essere stata premuta, l'avocado è troppo maturo per essere mangiato a fette, ma va ancora bene per essere ridotto in crema. Se la buccia lascia un solco profondo, è troppo maturo e non va acquistato.

Conservazione

Gli avocado duri vanno fatti maturare per 3-6 giorni a temperatura ambiente. 
Per accelerare il processo si possono mettere in un sacchetto di carta insieme a un pomodoro. 
Non conservare il frutto in frigorifero poiché non maturerà mai. 
Gli avocado maturi possono essere conservati uno o due giorni in frigorifero.

Preparazione

Per sbucciare un avocado maturo, prendere un coltello affilato e tagliare il frutto per tutta la lunghezza, come se fosse una mela.
Occorre fare attenzione poiché il grosso nocciolo non si taglia e quindi non è possibile affettarlo da parte a parte ma occorre girare con il coltello intorno al nocciolo. 
Afferrare le due metà e ruotarle dolcemente in senso opposto. Una volta tolto il nocciolo, estrarre la polpa con un cucchiaino o con un coltello, a seconda di quanto è maturo il frutto, oppure pelarlo col coltello. Si può gustare in insalata o in abbinamento a formaggi dolci e/o cremosi.
Poiché una volta tagliato si ossida facilmente a a contatto con l'aria, conviene prepararlo all'ultimo momento spruzzato di succo di limone. L'avocado va mangiato preferibilmente crudo perchè con la cottura diventa un poco amaro. In alcune varietà il colore della buccia, quando il frutto è maturo, diventa quasi nero. Solitamente si mangia salato ma esistono anche squisite combinazioni dolci.

Qualità nutrizionali

Privo di colesterolo contiene i grassi monoinsaturi . E' ricco di potassio e di antiossidanti che controllano i radicli liberi. Nella tradizione popolare messicana ha la fama di contrastare la sterilità..
L'avocado è uno dei pochi frutti freschi molto ricco di grassi e povero di zuccheri semplici. Il suo elevato contenuto calorico impone che siano sempre valutate attentamente le quantità assunte, come per qualunque altro alimento ricco di grassi (come la frutta secca). Essendo un frutto altamente energetico (161 calorie in 100 grammi): per questo motivo è consigliato ai bambini e ai giovani in crescita o a chi è in convalescenza.
I grassi che contiene sono per la maggior parte monoinsaturi (detti spazzini del sangue), mentre contiene pochi grassi polinsaturi e quindi non è una buona fonte di grassi essenziali. L'avocado è un ottima fonte di antiossidanti come la vitamina E e il glutatione, che insieme al beta-sitosterolo (una sostanza in grado di abbassare i livelli di colesterolo) aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari.
Questo frutto è anche una discreta fonte di potassio e di vitamine del gruppo B.

Valori nutrizionali per 100 grammi di parte edibile

Energia

Kcal231.00KJoule968.00
Calorie da proteine 8.00 %
Calorie da carboidrati 3.00 %
Calorie da grassi 89.00 %

Composizione chimica

Quantità Parte edibile 76.00%
Acqua 64.00gr
Proteine 4.40gr 
Carboidrati 1.80 gr di cui zuccheri solubili 1.80 gr
Grassi 23.00 gr di cui saturi 2.48 gr monoinsaturi 18.33 gr polinsaturi 1.45 gr 
Fibra totale 3.30 gr 
Colesterolo 0.00 mg
Alcoo l0.00 gr

Vitamine

Tiamina (B1) 0.09mg
Riboflavina (B2) 0.12mg
Niacina (B3) 1.10mg
Vitamina A (Retinolo eq.) 14.00µg
Vitamina C 18.00mg
Vitamina E 6.40mg

Minerali Quantità (mg)

Calcio 13.00
Ferro 0.60
Fosforo 44.00
Magnesio 39.00
Potassio 450.00
Rame
Selenio 0.40
Zinco 0.42

Aminoacidi mg / 100 gr di parte edibilegr / 100 grdi proteine

Lisina 94.004.74
Istidina 29.0029.00
Arginina 59.002.97
Acido aspartico 283.0014.29
Treonina 66.003.33
Serina 81.004.09
Acido glutamico 207.0010.45
Prolina 77.003.88
Glicina 83.004.19
Alanina 119.006.01
Cistina 21.001.06
Valina 97.004.89
Metionina 37.001.86
Isoleucina 71.003.58
Leucina 123.006.21
Tirosina 49.002.47
Fenilalanina 68.003.43
Triptofano 21.001.06
Indice chimico76

Acidi grassi - Quantità (gr)

Grassi saturi totali 2.48C4:0÷C10:0 
(laurico) 0.00C12:0 
(laurico) 0.00C14:0 
(miristico) 0.00C16:0 
(palmitico) 2.48C18:0 
(stearico) 0.00C20:0 
(arachidico) 0.00C22:0 
(beenico) 0.00
Grassi monoinsaturi totali 18.33C14:1
(miristoleico) 0.00C16:1 
(palmitoleico) 0.75C18:1 
(oleico) 17.57C20:1 
(eicosaenoico) 0.00C22:1
(erucico) 0.00
Grassi polinsaturi totali 1.45C18:2 W6 
(linoleico) 1.33C18:3 W3 
(linolenico) 0.09C20:4 W6 
(arachidonico) 0.02C20:5 W3 
(eicosapentaenoico – EPA) 0.00C22:6 W3 
(docosaesaenoico – DHA) 0.00
Rapporto Polinsaturi/Saturi 0.60