Speranza

C'è speranza di vivere liberi dal cancro? Sì... c'è speranza!

Quando viene diagnosticato un cancro, il mondo sembra crollare su se stesso. Siamo talmente abituati a sentire storie di malati di cancro senza lieto fine, racconti di cure terribili, di degenze consumanti e dolorose, che subito facciamo l’equazione “cancro - sofferenza - morte imminente”. D’altro canto, se si pensa che oggi una persona su 4 contrae il cancro, e che i malati normalmente muoiono in pochi anni, la prospettiva non è affatto incoraggiante. Come se non bastasse, alla logica emotività dei malati e dei loro parenti e amici, si aggiunge quella dei medici: loro per primi hanno a che fare ogni giorno con malati che considerano “incurabili”, e finiscono per trasmettere anche involontariamente ai nuovi pazienti lo scoraggiamento di anni di insuccessi.

Sono d’accordo sul fatto che le cure abituali per il cancro (chemioterapia-radioterapia-chirurgia) in tanti anni di ricerche non sono riuscite a migliorare l’aspettativa di vita dei pazienti, sono solo riuscite a migliorare la potenza con cui aggrediscono il tumore, lasciando però i pazienti sempre più deboli e incapaci di reagire. Insomma, per “sparare” al cancro” si finisce per uccidere anche il paziente. 

Ma voi direte, allora, in che cosa dobbiamo avere speranza?

La speranza la ritroverete quando scoprirete che i metodi attualmente usati e promossi dalla medicina ufficiale (anche per interessi economici, purtroppo, ma non è una novità) non sono gli unici esistenti, infatti esistono al mondo altri metodi per “sparare” al cancro, senza compromettere così seriamente la salute generale del paziente. Inoltre, ci sono 1000 modi per aiutare il nostro corpo ad essere esso stesso “arma” contro la malattia (sia nella cura che nella prevenzione), soprattutto se abbiamo già il cancro ed abbiamo dunque bisogno di avere a nostra disposizione tutte le forze fisiche necessarie per combattere la battaglia probabilmente più difficile della nostra vita.

Non esiste una pallottola d’argento per uccidere il cancro, e forse non esisterà mai, perché si tratta di una malattia troppo complessa, che dipende da molti fattori. Ma esistono molte, moltissime cose che ognuno di noi può fare da subito per prevenirne la formazione. Esistono molte, moltissime cose che chi è già malato può fare per avere un corpo adatto a vincere la sfida. Esistono molte terapie non invasive che possono attaccare direttamente il tumore, senza compromettere la salute generale del paziente.

Siate sicuri che troverete la speranza che cercate, avendo pazienza di leggere le informazioni rese disponibili su questo sito.

Leggete dunque con curiosità, da parte mia io continuerò ad aggiungere informazioni utili a mano a mano che le troverò per voi.

Buona lettura, e buona ritrovata speranza a tutti!