PRINCIPI X UN'ALIMENTAZIONE UMANA

suggerimenti dal medico Giuseppe del sito "salute secondo natura"

Quando si parla di principi, bisognerebbe capire cosa veramente significa questa parola. 

Il principio di base per una alimentazione umana potrebbe riassumersi così: 
Assumere quello che è necessario ed adatto a sé, lasciando agli altri ciò che non lo è, avendo la sensibilità per riconoscerlo... 

I principi generali alla base di qualunque dieta sono, inoltre: 
Mangiare di meno, scaricare meglio, bilanciare ciò che mangiamo (acido con alcalino, animale con vegetale, frutto con radici, sale con olio etc). 
Solo il numero di calorie e la categoria (grassi, carboidrati, proteine,ecc.), non coprono neanche per una alimentazione animale... 

Una enorme influenza, infine, viene dal modo di cucinare (es. fritto, lesso, bollito, saltato, crudo, al forno etc), dallo stato d’animo di chi cucina e di chi mangia… La prima digestione avviene in bocca, noi siamo quello che mangiamo e così via, sono espressione d’una antica saggezza sempre valida. 
Non esistono quindi diete collettive per sintomi o patologie, ma principi, e nemmeno esistono un fa bene ed un fa male in assoluto. 

Sulla base delle attuali conoscenze scientifiche, i principi per una alimentazione salutare, in particolare per diabetici, ipercolesterolemici, malati di cancro, ma non solo, potrebbero essere così riassunti. 

Usare possibilmente prodotti Biologici perché quelli trattati contengono sostanze che danneggiano il Pancreas (Pesticidi!). 
La dieta deve essere a base di cereali integrali, legumi, vegetali, farine integrali (pane e pasta), tutti ricchi di fibra, che rallenta l’assorbimento intestinale degli zuccheri, riducendo il fabbisogno di insulina. 
Povera di prodotti animali e di grassi animali, perché causano aterosclerosi. 
Assente di zucchero bianco, (ammesse piccole quantità di zucchero integrale totale: Mascobado) 
Caloricamente adeguata a riacquistare il peso ideale. 
Alcolici: usabili moderate quantità di vino rosso per il benefico effetto antiaterogeno e la ricchezza in polifenoli (anti radicali liberi). 
Caffè: solo amaro 
Supplemento: FIBRA GREZZA NATURALE: 50/60 GRAMMI AL GIORNO, visto che il fabbisogno quotidiano di fibre è di circa 80 grammi al giorno, un po’ difficile da coprire anche con la dieta che presento. 
CONDIMENTI: OLIO EXTRA VERGINE spremuto a freddo. E’ OTTIMO, purchè aggiunto a crudo o poco cotto. Si ossida molto meno degli altri oli, che spesso sono estratti chimicamente (tossici e cancerogeni!), anche se ricchi in polinsaturi. Per l’alto potere calorico va usato in quantità moderate. 
Per analoghi motivi e perché è ricco di polinsaturi, è pure ottimo l’olio di sesamo. 

2) Quali sono i cereali integrali (ricchi di fibra e carboidrati): 
RISO (semintegrale o integrale) : è il più importante – base dell’alimentazione. 
Inoltre: FARRO – ORZO – AVENA – MAIS – QUINOA –MIGLIO - AMARANTO – BOULGUR 
Integrano il riso, e si possono aggiungere al riso – cucinati soli o con minestre vegetali 

3) Quali sono i legumi raccomandati (ricchi di fibra e proteine): 
LENTICCHIE – CICERCHIE – FAGIOLI NERI (O FAGIOLI PICCOLI in genere) – CECI – SOIA Rossa(Azuki), Verde, Gialla – FAVA (con buccia) - FAGIOLINI – Bacello fresco dei Piselli 
Piselli e fagioli borlotti solo raramente perché troppo calorici. 

4) Verdure raccomandate: tutte (crude e cotte), in maggior quantità possibile, 
le più ricche di fibra CARCIOFO SEDANO CAROTA FINOCCHIO 
TUTTE LE ERBE SELVATICHE (SPECIE: ORTICA – PIANTAGGINE -TARASSACO) 
Le più salutari LE SEVATICHE CIPOLLE PORRO ERBA CIPOLLINA AGLIO SCALOGNO RAVANELLO CRESCIONE CAVOLO e VERZA (Solo crudi) POMODORO (purchè ben maturo) RUCOLA, DAIKON. 
Buone anche: SPINACI BIETA CICORIA RADICCHIO LATTUGA ZUCCA. 
PATATE: biologiche, in piccole quantità e con buccia. Purtroppo le patate, oltre che caloriche, sono trattate con pesticidi, che concentrano ai più alti dosaggi fra tutte le verdure. 
ALGHE: Altamente raccomandate per ricchezza di Omega 3, Sali minerali, vitamine e perché ipoglicemizzanti. 
FUNGHI: es. shitake ricchi di probiotici anticancro. 

5) Prodotti Animali 
Ridurre al minimo: Maiale - Manzo - Salumi - Burro - Latte - Formaggi: favoriscono l’aterosclerosi. 
Va bene: un po’ di PARMIGIANO, anche quotidianamente. 
UOVO (che è un alimento completo specie a crudo o poco cotto). 
Può essere preso in piccole quantità. 

6) Carni da preferire: in quantità moderate 
1-PESCE AZZURRO: Alici Sardine Sgombro (ben sgrassato: bollito o in graticola) 
PESCE BIANCO GENUINO di LAGO o MARE. 
No: Anguilla Crostacei Molluschi (calamari e seppie) se non raramente e in quantità 
moderate, per l’alto contenuto calorico e di colesterolo. 
2-POLLO CONIGLIO AGNELLO – possibilmente di casa e ben sgrassati – in piccole quantità, 
specie il pollo, CACCIAGIONE: ogni tanto. 

7) FRUTTA 
FRUTTICINI (MIRTILLO FRAGOLETTE LAMPONE RIBES etc.) MELE (con buccia e torsolo) 
AGRUMI ricchi in vitamine ed antiossidanti. 
In piccole quantità: FRUTTA SECCA (PRUGNE ALBICOCCHE - NOCI e MANDORLE tostate, 
con la buccia ) SEMI di Girasole, di zucca , etc. - con buccia. Evitare il più possibile la 
frutta troppo zuccherina, PERE PESCHE CILIEGIE FICHI. 
Va bene invece, in quantità moderata, l’ UVA NERA RACCOLTA DALLA PIANTA (fare una 
cura autunnale). 

8) BEVANDE 
ACQUA IN ABBONDANZA – THE BANCHA – TISANE . di NESPOLO – ORTICA – EQUISETO (Coda cavallina) - MIRTILLO (foglie) etc., ricche in Sali minerali e principi probiotici. 
Abolire bevande zuccherate e succhi di frutta del commercio tranne MIRTILLO UVA RIBES (purchè non zuccherati), il primo perché contiene anche un principio simil-insulinico. 
Inoltre: POMPELMO - CENTRIFUGATI di MELA CAROTE e VERDURE MISTE. Questi ultimi sono eccezionalmente benefici per la salute e andrebbero consumati ogni giorno, specie da chi consuma poche verdure. 

9) Fra i tantissimi vegetali antidiabetici va ricordato lo PTEROCARPUS MARSUPIUM, pianta tropicale dell’India. Contiene elevate quantità di EPICATECHINA, unica sostanza finora conosciuta in grado di rigenerare le cellule Beta del pancreas danneggiate o distrutte. 
In dosi più basse, la stessa sostanza si trova anche nelle verdure di cui ho parlato sopra. 

10) Il cromo trivalente, un metallo pesante presente in tracce anche nel lievito di birra, avrebbe dimostrato la capacità di ridurre glicemia, colesterolo e trigliceridi, ma questi studi sono un po’ controversi. In particolare, essendo molto tossico, è meglio accontentarci di quello già presente negli alimenti. 

MASTICARE BENE – MANGIARE MENO – SCARICARE E MUOVERSI DI PIU’ - RINGRAZIARE 

QUESTI 4 PUNTI SONO I PIU’ IMPORTANTI DI TUTTO. 

 

 

Tratto dal sito: http://salutesecondonatura.blogspot.com